Università degli Studi di Milano - Centro di ricerca sulle cellule staminali

UniStemDay – catalizzatore di competenze

Carla Perrone Capano, Napoli

“Come molti, ho cominciato a fare i primi passi nel mondo della ricerca scientifica durante il periodo della tesi sperimentale in Biologia.

Ho avuto la fortuna di trovare l’ambiente e i maestri giusti e sono da allora rimasta folgorata dalle Neuroscienze.

Durante i primi anni della mia attività scientifica  pensavo che avrei voluto trascorrere la vita in laboratorio tra pipette e provette, a programmare esperimenti e verificare nuove ipotesi, a interpetrare i dati e a discuterne con i colleghi; o a guardare e capire quel che l’occhio nudo non arriva a mettere a fuoco, ad usare sofisticati strumenti per manipolare il DNA o per osservare la meraviglia di una cellula che vive in una piastra di laboratorio e che risponde alle sollecitazioni sperimentali.

Poi ho seguito il mio professore che era passato dal CNR all’Università, avendo così l’opportunità di scoprire anche il piacere di insegnare, di essere a continuo contatto con i giovani, di stimolare la loro voglia di conoscenza, di trasmettere loro l’entusiasmo e il gusto per la ricerca scientifica, di capire che basta sollecitarli nella maniera giusta per avere risposte entusiasmanti e spesso esiti sorprendentemente positivi.

Da questo punto di vista credo che l’Unistem day sia un’esperienza intensa non solo per i giovani partecipanti, ma anche per gli organizzatori: riesce sempre a toccare le corde giuste per stimolare l’entusiasmo e l’interesse che trovano terreno fertile nei giovani, restituendo a tutti noi una grande ed indispensabile dose di fiducia nei protagonisti del domani e nel futuro della ricerca scientifica.”

 Carla Perrone Capano

 Dipartimento di Farmacia, Università di Napoli Federico II

Sarà presente il 13 marzo a Napoli,  in qualità di organizzatrice della giornata per l’Università Federico II

SCRITTO IL 10 March 2015 - TAG: