Sessioni parallele

Scarica qui tutti gli abstract delle sessioni parallele.

1) Aree di crisi. Movimenti regionali e lunghe spedizioni

Ambra Zambernardi, Gli ospiti iracheni in Giordania dopo l’ultima guerra del Golfo (2003-10): dall’emergenza al limbo

Alessandra Giuffrida, Le politiche dell’esilio e dell’asilo politico: aspetti di continuità e rottura delle migrazioni tuareg

Aurora Massa, Aspettando l’occasione

Milena Belloni, “Wey kib wey gib” (“Tutto o niente”): le motivazioni dei rifugiati eritrei che decidono di lasciare i campi dell’Etiopia diretti verso l’Europa

Antonio M. Morone, Migrazioni forzate e crisi libica: il caso di Tawargha

 

2) Istituzioni della frontiera

Cristina Laura Cecchini e Lucia Gennari, I respingimenti forzati dai porti italiani verso la Grecia di migranti, minori e richiedenti asilo

Anna Lodeserto, Muri e confini d’Europa: le sfide e i limiti della libera circolazione delle persone

Adele Del Guercio, Gli effetti del sistema di Dublino sul rispetto dei diritti fondamentali dei richiedenti la protezione internazionale

Angelo Marletta, Le frontiere del diritto di asilo. Border management  ed azione esterna dell’Unione Europea alla prova dei diritti fondamentali

Federica Infantino, Esternalizzare la frontiera. Gli effetti della cooperazione pubblico/privato sull’implementazione della politica dei visti

 

3) Accoglienza. Riconoscimenti, assoggettamento, abbandoni (a)

Nicola Rainisio ed Eleonora Riva, “Dare asilo attraverso la casa”: un modello di accoglienza housing first per i richiedenti asilo ed i rifugiati

Rosaria Gatta e Maria Concetta Segneri, Il vissuto della malattia come esperienza autobiografica critica nell’istanza di protezione internazionale in Italia

Osvaldo Costantini, “La protezione che non protegge”. Matrimoni, documenti, pratiche di riconoscimento nelle vicende di due rifugiati eritrei

 

4) Accoglienza. Riconoscimenti, assoggettamento, abbandoni (b)

Romina Amicolo, Dall’Assistenza all’Accoglienza Umanitaria nel Mezzogiorno d’Italia

Davide Biffi, Etnografia da un Centro di Accoglienza: tra controllo e abbandono

Louise Glassier, Richiedenti asilo e Rifugiati a Milano: le vie dell’accoglienza e la ricostruzione del capitale sociale individuale

Alice Rossi, Barriere che filtrano la mobilità e nutrono la rabbia: ‘Emergenze Nord Africane’ a Torino

 

5) Dispersioni e transiti europei

Giulia Borri, Sfide metodologiche nell’etnografia urbana: fare ricerca su e con “rifugiati urbani”

Guido Belloni, Restrizioni spaziali e reclusione fisica: dispositivi di limitazione delle libertà individuali e dei diritti dei migranti forzati negli spostamenti intraeuropei

Francesca Grisot, Dublino Italia: un caso studio

Fabiana D’Ascenzo, L’Africa a Castel Volturno

 

6) Contese mediterranee

Marie Bassi, Il CARA di Mineo, specchio delle tensioni tra politiche di controllo e realtà locali

Martina Tazzioli, “They are people not of our concern”: rifugiati diniegati e governo dell’umanitario nella Tunisia rivoluzionata

Chiara Brambilla, Borderscapes Euro/Africani e Soggettività Politiche dei Migranti attraverso il Mediterraneo. Esperienze artistiche e culturali contro-egemoniche dal LampedusaInFestival

Daria Settineri, I dettami dell’Imperium: migranti, diritti e vulnerabilità in un quartiere di Palermo

 

7) Politiche migratorie e contronarrazioni

Giulia Scalettaris, La categoria di “rifugiato” e la scala regionale nelle politiche dell’UNHCR in tema di migrazioni afghane (2003-‐2008)

Giulia Vicini, Respingimenti e Dublino: abbattimento delle barriere in nome dell’applicazione dei diritti umani

Pierluigi Allegretti e Marika Armento, La Carta di Lampedusa. Utopia o nuovo corso?

Gianluca Gatta, Il racconto come rifugio: pratiche di autonarrazione dei migranti e cittadinanze postcoloniali