#escapes2021 – panel 4B

#escapes2021 International Online Conference

Mediterranean Crossings:
Refusal and Resistance in Uncertain Times

University of Milan, 24 – 26 June 2021


I dilemmi dell’umanitarismo tra diritto, politiche e pratiche
Sezione B – Razzializzazione, classe, genere e diritti

Convenors: Luca Ciabarri (Università di Milano), Barbara Pinelli (Roma Tre University)

session 1session 2Call for papers

Continua a leggere

#escapes2021 – panel 4A

#escapes2021 International Online Conference

Mediterranean Crossings:
Refusal and Resistance in Uncertain Times

University of Milan, 24 – 26 June 2021


I dilemmi dell’umanitarismo tra diritto, politiche e pratiche
Sezione A – Etiche e politiche dell’attivismo

Convenors: Luca Ciabarri (University of Milan), Barbara Pinelli (University of Rome 3)

session 1session 2Call for papers

Continua a leggere

Escapes 2016 call for presentations – panel 16

Terza conferenza annuale di ESCAPES

Europa e migrazioni forzate
Quale futuro per le politiche europee?
Quali forme e pratiche di resistenza?

Bari, 23-24 giugno 2016

È aperta la call for presentations per intervenire in uno dei panels che si terranno in occasione della terza Conferenza annuale di Escapes.

16) Migrazioni forzate e politiche di inclusione nel mercato del lavoro

Proponente: Monica Mc Britton (Prof.ssa aggregata di Diritto del lavoro – Università del Salento) Continua a leggere

Escapes 2016 call for presentations – panel 13

Terza conferenza annuale di ESCAPES

Europa e migrazioni forzate
Quale futuro per le politiche europee?
Quali forme e pratiche di resistenza?

Bari, 23-24 giugno 2016

È aperta la call for presentations per intervenire in uno dei panels che si terranno in occasione della terza Conferenza annuale di Escapes.

13) La crisi dei rifugiati e le sfide per lo “spazio Europeo” dalla prospettiva della società civile: iniziative di solidarietà e proteste in località di accoglienza

Proponenti: Michela Semprebon (Alma Mater University of Bologna, Faculty of Political Science and Sociology), Roberta Marzorati (Università di Milan-Bicocca, Department of Sociology and Social Research) Continua a leggere

Escapes 2016 call for presentations – panel 12

Terza conferenza annuale di ESCAPES

Europa e migrazioni forzate
Quale futuro per le politiche europee?
Quali forme e pratiche di resistenza?

Bari, 23-24 giugno 2016

È aperta la call for presentations per intervenire in uno dei panels che si terranno in occasione della terza Conferenza annuale di Escapes.

12) Agency collettiva e resistenza locale: strategie di richiedenti asilo e rifugiati per il diritto all’abitare

Proponenti: Guido Belloni (ricercatore indipendente), Giulia Borri (Humboldt-Universität zu Berlin) Continua a leggere

Escapes 2016 call for presentations – panel 3

Terza conferenza annuale di ESCAPES

Europa e migrazioni forzate
Quale futuro per le politiche europee?
Quali forme e pratiche di resistenza?

Bari, 23-24 giugno 2016

È aperta la call for presentations per intervenire in uno dei panels che si terranno in occasione della terza Conferenza annuale di Escapes.

3) La nuova geografia politica del controllo delle migrazioni e della frontiera europea

Proponenti: Giuseppe Campesi (Dipartimento di Scienze Politiche, Università di Bari), Patricia Chiantera (Dipartimento di Scienze Politiche, Università di Bari) Continua a leggere

Escapes 2016 call for presentations – panel 2

Terza conferenza annuale di ESCAPES

Europa e migrazioni forzate
Quale futuro per le politiche europee?
Quali forme e pratiche di resistenza?

Bari, 23-24 giugno 2016

È aperta la call for presentations per intervenire in uno dei panels che si terranno in occasione della terza Conferenza annuale di Escapes.

2) Il dilemma dell’operatore sociale: tra l’adesione alle politiche di accoglienza e il supporto ai progetti di radicamento e mobilità di rifugiati e richiedenti asilo

Proponenti: Davide Biffi (Escapes) e Chiara Tasinazzo (Escapes)

Continua a leggere

Seminario Escapes – Polizia della frontiera

Polizia della frontiera. Un libro di Giuseppe CampesiNel 2005 nasce l’agenzia europea Frontex, cui è stato affidato il difficile compito di coordinare l’attività di controllo delle frontiere comuni svolta dalle diverse forze di sicurezza nazionali. Frontex rappresenta uno straordinario laboratorio per le politiche di controllo della mobilità umana nell’Europa contemporanea. Un laboratorio attraverso il quale l’Unione sta concretamente sperimentando un inedito modello di gestione post-nazionale della frontiera. Continua a leggere

Enza Roberta Petrillo

Migration and Asylum Expert, her fields of interest include external and internal dimensions of the EU’s migration and asylum policies and forced migrations triggered by protracted humanitarian crises, weak governance and under-development.

Ph.D. in Development Geography, graduated with mention in Political Science, she has more than ten years of progressive professional experience in academic research, policy-oriented analysis, and interventions’ planning and management in the field of vulnerable migrant groups (such as unaccompanied migrant children and THB victims) and related protection and reception issues. Her experience includes current service in the European Asylum Support Office (EASO), and previous service in International Organizations (Osce, FAO), NGOs (Save the Children, CIES and others), Universities (Sapienza University of Rome, Sant’Anna School of Advanced Studies, Loughborough University),Think Tanks (The Hague Institute for Global Justice, Foundation for European Progressive Studies, FIERI), and Governmental Institutions (Ministry of Labor and Social Policy-DG Migration and Integration Policies).

Research Associate for the Unesco Chair in Population, Migration and Development (Rome Chapter), as a contract or invited lecturer she has taught Crisis Prevention & Management, Geopolitics and Analysis of Migratory Flows. In 2014, thanks to a grant awarded by the EU- ISCH COST Action IS1101- Climate Change and Migration, she was visiting researcher at the Hague Institute for Global Justice. In 2005, thanks to a grant awarded by the Italian MoFA she visited the University of Ljubljana.

In 2013 she was enrolled in the database of successful candidates from which to recruit research contract staff in Human and Social Science selected by the Joint Research Centre of the European Commission. She has extensive experience in field research and in analyzing complex political and social settings, using qualitative research methodology. Among her recent publications: “Ethno-cultural diversity and the limits of the inclusive nation, Identities, 1-19 (2018 with M. Antonsich)”.

Maurizio Ambrosini

Maurizio Ambrosini è docente di Sociologia delle migrazioni nell’Università di Milano.
È responsabile scientifico del Centro studi Medì – Migrazioni nel mediterraneo di Genova, dirige la rivista Mondi Migranti e la Scuola estiva di Sociologia delle migrazioni.
Tra le sue pubblicazioni Immigrazione irregolare e welfare invisibile (Il Mulino, 2013), Sociologia delle migrazioni (Il Mulino, 20112) e Cittadini possibili: un nuovo approccio all’accoglienza e all’integrazione dei rifugiati, con C. Marchetti (Franco Angeli, 2008).

Federica Infantino

Federica Infantino is a postdoctoral research fellow at the Group for Research on Ethnic Relations, Migration and Equality at the Université Libre de Bruxelles.
Her project “Practicing Immigration Detention and Deportation in the EU. Actors, Organizations and Transnational Policymaking from Below” is funded by the Belgian Fund for Scientific Research (FNRS-FRS).  Continua a leggere

Fabio Quassoli

Fabio Quassoli insegna metodologie qualitative e relazioni interculturali presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociali dell’Università di Milano-Bicocca.

I suoi interessi di ricerca si concentrano sulle politiche migratorie, la criminalizzazione degli immigrati, la discriminazione etnica, il multiculturalismo e la comunicazione interculturale. Attualmente è coinvolto in un progetto di ricerca sulla governance urbana e sulle politiche di sicurezza in Italia nel corso degli ultimi vent’anni.

Antonio M. Morone

Ricercatore a tempo determinato in Storia e istituzioni dell’Africa, insegnamento che ha precedentemente impartito alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Verona. È stato visiting scholar presso il Department of History dell’American University in Cairo e il Program of African History della Northwestern University, Chicago. Alla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Pavia insegna Storia e politica coloniale e post-coloniale.

indirizzo e-mail:  antmorone@hotmail.com

https://unipv.academia.edu/AMorone