Francesco Ferri

Francesco Ferri è nato a Taranto e attualmente vive a Roma. Si è occupato di migrazioni e diritto d’asilo prima come attivista e poi anche professionalmente. Ha partecipato a movimenti solidali e a ricerche collettive, in Italia e in altri paesi europei.

È migration advisor per l’ONG ActionAid, socio ASGI – associazione per gli studi giuridici sull’immigrazione, attivista della Campagna Welcome Taranto. È laureato in giurisprudenza. Continua a leggere

Lucia Gennari

Lucia Gennari si occupa di diritto dell’immigrazione e diritto d’asilo come avvocato e come attivista. Attualmente lavora con lo Studio Legale Antartide (https://www.studiolegaleantartide.it/) e collabora da diversi anni con ASGI (Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione), di cui è referente per la regione Lazio e con lo sportello di supporto legale per stranieri “Infomigrante”, a Roma.
Continua a leggere

Escapes 2017 – Programma workshop 1


logo #escapes2017

Venerdì 9 giugno 2017 ore 16.15 – 17.45
Polo didattico dell’Università di Parma, Strada Pietro Del Prato, 5

Workshop in collaborazione con Rosa Luxemburg Stiftung

1. Esternalizzazioni e confini interni:
scivolamenti della frontiera e della sorveglianza

Continua a leggere

Escapes 2017 call for presentations – panel 17

Quarta conferenza annuale di ESCAPES

Ripensare le migrazioni forzate
Teorie, prassi, linguaggi e rappresentazioni

Parma, 8 – 9 giugno 2017


Meeting technology at the border: Technological border practices in a mobile world

Proponenti: Prof. Karen Fog Olwig (Anthropology, The University of Copenhagen), Lector Kristina Grünenberg (Anthropology, The University of Copenhagen), PostDoc Perle Møhl (Anthropology, The University of Copenhagen), PostDoc Anja Simonsen (Anthropology, The University of Copenhagen)

Versione italiana

Continua a leggere

Escapes 2016 call for presentations – panel 6

Terza conferenza annuale di ESCAPES

Europa e migrazioni forzate
Quale futuro per le politiche europee?
Quali forme e pratiche di resistenza?

Bari, 23-24 giugno 2016

È aperta la call for presentations per intervenire in uno dei panels che si terranno in occasione della terza Conferenza annuale di Escapes.

6) Quale futuro per Schengen?

Proponenti: Giuseppe Campesi (Dipartimento di Scienze Politiche, Università di Bari), Giuseppe Morgese (Dipartimento di Scienze Politiche, Università di Bari) Continua a leggere

Escapes 2016 call for presentations – panel 3

Terza conferenza annuale di ESCAPES

Europa e migrazioni forzate
Quale futuro per le politiche europee?
Quali forme e pratiche di resistenza?

Bari, 23-24 giugno 2016

È aperta la call for presentations per intervenire in uno dei panels che si terranno in occasione della terza Conferenza annuale di Escapes.

3) La nuova geografia politica del controllo delle migrazioni e della frontiera europea

Proponenti: Giuseppe Campesi (Dipartimento di Scienze Politiche, Università di Bari), Patricia Chiantera (Dipartimento di Scienze Politiche, Università di Bari) Continua a leggere

La Libia al crocevia migratorio

LA LIBIA AL CROCEVIA MIGRATORIO TRA AFRICA E MEDITERRANEO

Pavia, 3-4 marzo 2016

Escapes partecipa al convegno internazionale che si terrà all’Università degli studi di Pavia (Aula Foscolo) giovedì 3 e venerdì 4 marzo 2016.

Il convegno è organizzato da Université Franco-italienne, ASAI, Escapes, Institut Français, Université Aix et Marseille (IDEMEC), École française de Rome, Università del Salento, Università degli studi di Pavia (Dipartmento di scienze politiche e sociali), Centro studi Cesare Bonacossa.

Durante i lavori si terrà anche la presentazione del progetto Dopo l’approdo. Continua a leggere

La frontiera a Bologna

L’estate scorsa, con il pretesto di presentare un dossier dedicato al tema delle migrazioni forzate, abbiamo incontrato educatori, operatori, coordinatori di cooperative, dirigenti pubblici intorno ai nodi, politici e “pedagogici”, dell’accoglienza. Questa volta spostiamo il focus dall’altra parte della frontiera, sulle situazioni da cui scappano e le condizioni del viaggio. Ma sempre in rapporto al “qui e ora” e a quanto possiamo e dobbiamo fare noi.
Gli asini

La frontiera
di Alessandro Leogrande

Continua a leggere

Seminario Escapes – Polizia della frontiera

Polizia della frontiera. Un libro di Giuseppe CampesiNel 2005 nasce l’agenzia europea Frontex, cui è stato affidato il difficile compito di coordinare l’attività di controllo delle frontiere comuni svolta dalle diverse forze di sicurezza nazionali. Frontex rappresenta uno straordinario laboratorio per le politiche di controllo della mobilità umana nell’Europa contemporanea. Un laboratorio attraverso il quale l’Unione sta concretamente sperimentando un inedito modello di gestione post-nazionale della frontiera. Continua a leggere

L’indistinguibile biglietto da visita

Cronologia di un viaggio di ritorno a Berlino tra i confini dell’Europa

Di Elena Fontanari (vai alla licenza)

Sono le 10:30 del mattino, ancora un po’ assonnati scendiamo dal treno. Siamo a Verona e dobbiamo prendere la coincidenza per Monaco di Baviera, in Germania. Io e il mio ragazzo abbiamo lasciato Milano questa mattina presto, si torna a casa, si torna a Berlino.

La stazione di Verona appare molto attiva in questa prima giornata autunnale. Guardo sul tabellone degli orari dei treni per vedere in che binario si trova il nostro treno: binario 1. Arriviamo sul binario e il treno è già lì, pronto ad aspettarci; treno tedesco, della Deutsche Bahn. Le porte sono tutte chiuse, e le persone aspettano fuori sul binario. Mi accorgo che ci sono diversi ragazzi africani, molti di loro sono eritrei, mi spiegheranno dopo. Alcuni di loro sono in piccoli gruppetti, altri sono da soli, tutti hanno una valigia o uno zaino e il biglietto in mano. Continua a leggere

Federica Infantino

Federica Infantino is a postdoctoral research fellow at the Group for Research on Ethnic Relations, Migration and Equality at the Université Libre de Bruxelles.
Her project “Practicing Immigration Detention and Deportation in the EU. Actors, Organizations and Transnational Policymaking from Below” is funded by the Belgian Fund for Scientific Research (FNRS-FRS).  Continua a leggere