#escapes2018 programma Sezione II

Logo e claim Escapes

V Conferenza Escapes – #escapes2018

RAGION DI STATO, RAGIONI UMANITARIE
Genealogie e prospettive del sistema d’asilo

Milano, Università degli Studi, 28 e 29 Giugno 2018

Sezione II Genere, generazioni, diritti

Coordinamento: Luca Ciabarri (Università degli Studi di Milano) e Barbara Pinelli (Università degli Studi di Milano-Bicocca)

Programma di giovedì 28 Giugno 2018

14.00 – 16.15 Aula S. Antonio I, Via S. Antonio 5

Genere e diritti (I): Politiche del corpo, violenza, sfere del riconoscimento

Coordinano: Barbara Pinelli e Giorgia Serughetti

Giorgia Serughetti (Università degli Studi di Milano-Bicocca)
Vittime e soggetti agenti. Riflessioni critiche su genere e vulnerabilità nella migrazione

Chiara Quagliariello (Cems/Ehess, Paris)
Violenze e frontiere nel corpo. Esperienze di richiedenti asilo sub-sahariane in Italia e in Francia

Rosa Paolella e Francesca de Masi (Cooperativa BeFree – Roma)
Di imbrigliamenti e resistenze. Donne nigeriane sopravissute a tratta e protezione internazionale

Annagrazia Faraca (Ricercatrice indipendente CIDIS Onlus)
This is not my fatherland. L’escissione/mutilazione dei genitali femminili in contesto migratorio: racconti di vita di esuli nigeriane

Alessandra Brivio (Università degli Studi di Milano-Bicocca)
Prostituzione/protezione. La migrazione delle donne nigeriane dal punto di vista degli studi di africanistica e antropologia delle religioni

Torna su

16.45 – 19.00 Aula S. Antonio I, Via S. Antonio 5

Generazioni: culture della mobilità e spazio pubblico

Coordinano: Eduard Conte e Luca Ciabarri

Francesca Declich (Università degli Studi di Urbino, Carlo Bo)
Coming of Age in Exile – Film documentario, 30’, 2011

Alice Bellagamba (Università degli Studi di Milano-Bicocca)
Generazioni e sviluppo locale nell’entroterra della migrazione senegalese

Aurora Massa (Università degli Studi di Trento)
La stanza mancante. La riconfigurazione del genere e della generazione nelle pratiche di fare casa dei rifugiati eritrei a Roma

Nicoletta del Franco (Università degli Studi di Parma)
Transizione all’età adulta e migrazione: giovani migranti in Bangladesh, Etiopia e Sudan

Carlotta Zanzottera (Utrecht University)
Trust between Unaccompanied Minors from Eritrea and their caregivers in The Netherlands

Torna su

Programma di venerdì 29 Giugno 2018

14 – 17.30 Aula S. Antonio I, Via S. Antonio 5

Genere e diritti (II): Regimi di credibilità e legittimazione delle storie

Coordinano: Luca Ciabarri e Barbara Pinelli

Ilaria Boiano (Associazione Differenza Donna, Università di Roma Tre)
La valutazione della credibilità delle richiedenti asilo: appunti per un approccio femminista a partire dall’evoluzione giurisprudenziale penale sui di maltrattamenti e violenza sessuale

Elena Valentini (Università degli Studi di Bologna)
Il respingimento differito finalmente al cospetto della Corte Costituzionale: una pronuncia di inammissibilità dagli effetti (potenzialmente) dirompenti

Davide Biffi (Università degli Studi di Milano-Bicocca)
La co-costruzione di storie e il processo di soggettivazione nei servizi di supporto a richiedenti asilo e rifugiati

Romina Amicolo (Avvocata, Foro di Napoli)
L’intersezionalità quale antidoto alla scissione tra legalità e giustizia. La violenza domestica delle richiedenti asilo e la gender-sensitive interpretation

Silvia Vesco (CIAC onlus, Parma)
Genere e percorsi di accoglienza: esperienze empiriche e immaginazione di nuovi percorsi

Chiara Federica Pedace e Martina Millefiorini (Università degli Studi di Roma Tre)
Categorie giuridiche ed esperienza della mobilità delle donne nigeriane

Torna su

#escapes2018
Programma generale
Informazioni pratiche
Conferenze precedenti
#escapes2018 su twitter

#escapes2018 programma Sezione I

Logo e claim Escapes

V Conferenza Escapes – #escapes2018

RAGION DI STATO, RAGIONI UMANITARIE
Genealogie e prospettive del sistema d’asilo

Milano, Università degli Studi, 28 e 29 Giugno 2018

Sezione I Titolari di protezione internazionale, umanitaria e “diniegati”: quali forme di inclusione e esclusione nel lungo periodo?

Coordinamento: Emanuela dal Zotto (Università degli Studi di Pavia) e Chiara Marchetti (Università degli Studi di Milano, CIAC Onlus)

Programma di giovedì 28 Giugno 2018

Ore 14.00 – 16.15 Aula S. Antonio IV, Via S. Antonio 5

Laboratorio: Gioco di ruolo “Rotte migranti”

Conduce: Ilaria Ippolito (ricercatrice)

Il gioco di ruolo sui percorsi dei lavoratori migranti dall’accoglienza allo sfruttamento si basa su una ricerca è stata condotta sul campo per due anni che ha preso in considerazione, tra gli altri elementi, lo status giuridico dei lavoratori, il percorso di accoglienza e i successivi spostamenti sul territorio.

Il gioco è stato pensato per diffondere le storie, i percorsi di accoglienza, le testimonianze, le immagini di alcuni lavoratori incontrati in questi anni ma anche per stimolare momenti di confronto e formazione attraverso domande e proposte di dibattito.
La modalità e i contenuti sono stati condivisi con i protagonisti del gioco, convinti della necessità di far conoscere, e in qualche modo sperimentare attraverso il gioco di ruolo, le loro vicende tramite una narrazione che stimoli il dibattito e la riflessione. Giocando, i partecipanti scambiano conoscenze ed esperienze, sperimentano situazioni complesse e propongono soluzioni partecipate creando un sapere condiviso.

Ore 14.00 – 16.15 Aula S. Antonio III, Via S. Antonio 5

Rifugiati: dall’esclusione all’autorganizzazione

Coordinano: Giuseppe De Mola (MSF), Emanuela Dal Zotto (Università degli Studi di Pavia)

Giuseppe De Mola (MSF) – Fuori campo. L’accoglienza che esclude. Insediamenti informali di rifugiati e migranti in Italia.
Antonio Stopani (Comitato Solidarietà Rifugiati e Migranti) – L’EX MOI di Torino: quale modello di inclusione possibile?
Ferdinando Gentile (Comitato Prendocasa) – Occupazioni e co-housing sociale per italiani e migranti stranieri
Francesco Vietti (Università degli Studi di Milano Bicocca) – Farsi prossimi. Potenzialità e criticità dell’accoglienza diffusa dei rifugiati nella rete diocesana italiana

Torna su

16.45 – 19.00 Aula S. Antonio III, Via S. Antonio 5

Voci di rifugiati nello spazio pubblico

Coordina: Chiara Marchetti (Università degli Studi di Milano, CIAC Onlus)

I rifugiati non sono solo destinatari di progetti di accoglienza. Non sono solo vittime o – nella percezione di qualcuno – minacce per l’identità nazionale o la tenuta di un welfare sempre più in crisi. Non sono nemmeno interlocutori validi solo quando si parla di asilo e immigrazione in senso stretto.

Attraverso questo panel prendono parola alcuni dei rifugiati e delle esperienze che ormai da tempo in Italia stanno mostrando come siano sempre più numerosi i soggetti che rivendicano di avere una “voce” per raccontare gli ambiti in cui sono attivi, il loro punto di vista su temi cruciali come i diritti, la globalizzazione, l’accoglienza, l’istruzione, uscendo dal frame della mera testimonianza.

Yagoub Kibeida (Mosaico-azioni per i rifugiati), Lyas Laamari (ass. Il Grande Colibrì – Essere LGBT nel mondo)
I rifugiati fanno advocacy: la nascente Coalizione italiana di rifugiati

Hisam Allawi (Coop. World in progress)
I rifugiati ricercatori: la Peer research a Parma

Mackda Ghebremariam Tesfau, Mursal Moalin Mohamed, Enrica Mattavelli, Apollos Pedro, Vincenza Pellegrino, Silvia Vesco (Ciac onlus Parma; Università degli Studi di Parma)
I rifugiati come esperti di globalizzazione: il caso delle Lezioni aperte e della “formazione universitaria partecipata”

Lamin Drammeh (Università degli Studi di Pavia)
I rifugiati studiano all’università: l’esperienza di Pavia

Sami Samir Saleh (Pink Refugees Verona)
Rifugiati GLBTI, tra diritti di cittadinanza e visibilità

Torna su

Programma di venerdì 29 Giugno 2018

14.00 – 17.30 Aula S. Antonio III, Via S. Antonio 5

Workshop: Lavorare per l’inclusione, declinare i contesti

Facilitatrici: Francesca Grisot (consulente e formatrice), Chiara Marchetti (Università degli Studi di Milano, CIAC Onlus), Emanuela Dal Zotto (Università degli Studi di Pavia)

Percorsi ad ostacoli?

Francesca Grisot (consulente e formatrice)
Ritorno al futuro, a cavallo dell’Emergenza Nord Africa: i ricalchi qualitativi e l’applicazione delle buone prassi SPRAR ai centri di accoglienza straordinaria

Paolo Novak (SOAS, University of London)
L’integrazione come meccanismo di disciplinamento

Flavia Coppa (ICS Trieste)
Dietro le quinte dell’audizione

Koki Yamada (Università Ca’ Foscari Venezia)
Il paradosso degli status giudiziali: il caso di Padova

Elena Favaro (SPRAR Rondine, Comune di Padova)
Percorsi di esclusione e contenimento in territorio patavino. L’improbabile accesso in SPRAR degli ex Casa Don Gallo a cinque anni dalla “fine” dell’Emergenza Nord Africa

Federica Osti (operatrice e psicologa)
ll potere trasformativo del perturbante. Titolari di protezione internazionale, umanitaria e “diniegati”: processi di inclusione, trasformazione e integrazione sul medio-lungo periodo

Trasformazioni della realtà locale?

Carolina Galli, Elena Bodini Prarolo (Università Ca’ Foscari Venezia) – Il complesso ruolo dell’operatore nei CAS: studio nel contesto fiorentino

Elisa Tursi (Coop. Sociale Zenith)
I processi di inclusione possibili a partire dallo sguardo della società accogliente: uno studio di caso

Luider Ferney Vasquez Lopez, Adelina Roci (operatori e mediatori dell’accoglienza)
Il caso EDECO: percorsi di inclusione e interazione con la realtà patavina

Sara Forcella (esperta lingua araba, mediatrice culturale; dottoranda ISO)
L’accoglienza delle esigenze: uscite culturali dopo la fine dei corsi di italiano

Torna su

#escapes2018
Programma generale
Informazioni pratiche
Conferenze precedenti
#escapes2018 su twitter

Escapes 2017 – Programma workshop 5


logo #escapes2017

Venerdì 9 giugno 2017 ore 16.15 – 17.45
Polo didattico dell’Università di Parma, Strada Pietro Del Prato, 5

Workshop in collaborazione con Rosa Luxemburg Stiftung

5. Successi e fallimenti dei percorsi di integrazione

Continua a leggere

Escapes 2017 – Programma workshop 4


logo #escapes2017

Venerdì 9 giugno 2017 ore 16.15 – 17.45
Polo didattico dell’Università di Parma, Strada Pietro Del Prato, 5

Workshop in collaborazione con Rosa Luxemburg Stiftung

4. Violenza istituzionale quotidiana. Categorizzare, separare, infantilizzare…:
come leggere dispositivi di assoggettamento e la resistenza in atto

Continua a leggere

Formazione sull’accoglienza diffusa in Emilia Romagna

Facendo seguito alla pubblicazione del Rapporto annuale progetto Emilia Romagna Terra d’Asilo, CIAC onlus promuove un ciclo formativo per approfondire alcuni dei principali aspetti emersi dalla ricerca sul campo condotta nell’ambito del progetto “Emilia Romagna Terra d’Asilo”.

Sono previsti tre incontri durante marzo 2017 a Ravenna, Piacenza, Bologna. E’ necessario iscriversi. Continua a leggere

Escapes 2017 call for presentations – panel 10

Quarta conferenza annuale di ESCAPES

Ripensare le migrazioni forzate
Teorie, prassi, linguaggi e rappresentazioni

Parma, 8 – 9 giugno 2017


Tutela legale: riflessioni e innovazioni

Proponenti: Equipe legale CIAC onlus, Parma
Continua a leggere

Escapes 2017 call for presentations – panel 21

Quarta conferenza annuale di ESCAPES

Ripensare le migrazioni forzate
Teorie, prassi, linguaggi e rappresentazioni

Parma, 8 – 9 giugno 2017


Teorie e prassi psicosociali nei percorsi di integrazione dei migranti forzati

Proponenti: Tiziana Mancini (psicologa sociale, Dipartimento di studi Umanistici, Sociali e delle Imprese Culturali, Università di Parma, Professore Associato di Psicologia Sociale), Michele Rossi (Dipartimento di studi Umanistici, Sociali e delle Imprese Culturali, Università di Parma; Ciac Onlus, Parma)
Continua a leggere

Lezioni UNIPR aperte alla cittadinanza / 2

L’obbiettivo specifico della sperimentazione didattica chiamata “Lezioni Aperte”,
avviata dallo scorso anno accademico, è quello di coinvolgere nei corsi universitari – a fianco di ricercatori e scienziati sociali – persone che abbiano esperienza diretta dei fenomeni sociali analizzati.
Continua a leggere

La civiltà dell’accoglienza edizione 2015

Torna a Parma il corso promosso da CIAC onlus con la collaborazione del Servizio centrale dello SPRAR, Forum Solidarietà – centro servizio per il volontariato, il Centro Interculturale di Parma e provincia e la Cooperativa sociale World in Progress. E’ rivolto a volontari e operatori impegnati nell’accoglienza e assistenza di migranti e richiedenti asilo in Parma e provincia e a tutti i cittadini interessati.

Continua a leggere

La complessità come risorsa a Biella

Escapes – Laboratorio di studi critici sulle migrazioni forzate e Consorzio Communitas in collaborazione con il Servizio Centrale SPRAR promuovono il corso di formazione

LA COMPLESSITÀ COME RISORSA.
RISPOSTE TERRITORIALI NEL LAVORO DI
ACCOGLIENZA E TUTELA DEI MIGRANTI FORZATI

Biella, Città Studi, Università di Biella, Corso Pella 2
16 – 17 novembre 2015 Continua a leggere

CIAC onlus

Logo CIAC OnlusSorto nel 2001 su promozione di diverse realtà associative, con un pool qualificato di consulenti legali e in collaborazione di Forum Solidarietà – Centro servizi per il volontariato di Parma, Ciac costituisce un consolidato punto di riferimento per cittadini stranieri nell’accesso al diritto, per enti ed associazioni nei temi giuridici su immigrazione ed asilo. Continua a leggere

La civiltà dell’accoglienza

Un percorso a Parma per ribadire il valore imprescindibile umano e civile dell’accoglienza

Riconoscersi-700x576Dal 2012 ad oggi, dalla cosiddetta Emergenza Nord Africa all’operazione Mare Nostrum, la situazione relativa all’accoglienza nel nostro paese non ha visto miglioramenti. Sembra ancora più urgente ribadire la necessità di un’accoglienza costruita collettivamente tra vari soggetti, che parta dalla conoscenza della condizione delle persone ospitate, che sappia farsi sistema favorendo il dibattito su modelli organizzativi, sul coinvolgimento dei servizi e sulla proposta di percorsi capaci di risposte integrate, qualificate ed efficaci verso le persone e pensata per tutti i migranti. Continua a leggere