Escapes 2017 call for presentations – panel 10

Quarta conferenza annuale di ESCAPES

Ripensare le migrazioni forzate
Teorie, prassi, linguaggi e rappresentazioni

Parma, 8 – 9 giugno 2017


Tutela legale: riflessioni e innovazioni

Proponenti: Equipe legale CIAC onlus, Parma

Alla luce delle evoluzioni delle nozioni di “rifugiato”, di protezione sussidiaria e protezione umanitaria, la tutela legale condotta dagli operatori legali, per lo più nata e strutturatasi avendo come modello principale di riferimento il sistema SPRAR, necessita di un ripensamento che sia trasversale (per es. alle diverse forme di accoglienza che si articolano sugli stessi territori) e che si interroghi sull’idoneità delle attuali categorie giuridiche e dell’accoglienza, alla luce degli attuali flussi migratori, ripensando anche alla vulnerabilità in considerazione dei vissuti nei Paesi di origine, di transito e di accoglienza.

Questo panel invita quindi contributi da parte associazioni, enti di tutela, ricercatori di discipline giuridiche e sociali in senso lato che portino esperienze dirette e riflessioni in merito ad alcune delle questioni sotto riportate, che sono tuttavia da intendersi come elenco esemplificativo e non esaustivo.

a) Quale nozione di rifugiato? Quali forme di protezione?

  • Inadeguatezza delle categorie di protezione internazionale tipicizzate dalla direttiva UE
  • Evoluzione della nozione di protezione umanitaria (es. pds per chi avvia percorso di integrazione)
  • Arrivi consistenti e afflussi massicci: come recuperare e restituire l’individualità della persona e dell’esperienza migratoria nella domanda di protezione?
  • Scenari e azioni possibili o già sperimentate.

b) Chi è “vulnerabile”?

  • Rilevanza dei trattamenti degradanti, inumani e torture subite nei Paesi di transito: quale tutela?
  • Vulnerabilità/fragilità nel Paese di arrivo (es. accattonaggio, sfruttamento lavorativo e sessuale): quali azioni per prevenire cadute o ricadute nella marginalità?
  • Strumenti per fare rete con i servizi territoriali, in primis sociali e sanitari.

Vai alla pagina della conferenza
Vai alla call for presentations
Call for presentations.pdf
Torna su