Escapes 2016 call for presentations – panel 1

Terza conferenza annuale di ESCAPES

Europa e migrazioni forzate
Quale futuro per le politiche europee?
Quali forme e pratiche di resistenza?

Bari, 23-24 giugno 2016

È aperta la call for presentations per intervenire in uno dei panels che si terranno in occasione della terza Conferenza annuale di Escapes.

1) I sistemi nazionali di accoglienza e integrazione dei richiedenti asilo: dall’Emergenza Nord-Africa al Decreto Legislativo 142/2015

Proponenti: Roberto Guaglianone (Consorzio Communitas, Milano), Andrea T. Torre (Centro Studi Medì Migrazioni nel Mediterraneo, Genova)

Dal 2014 il sistema di accoglienza per i richiedenti asilo ha dovuto fronteggiare e quindi adeguarsi una nuova fase migratoria più impetuosa. Il sistema poggiava da tempo sulla rete SPRAR ed aveva già affrontato una prima “scossa” nella fase dell’emergenza Nord Africa tra il 2011 e il 2013, che aveva visto protagonisti in ordine sparso gli enti locali e il privato con il coordinamento della Protezione Civile e delle Prefetture. Dopo pochi mesi dall’esaurimento di quella fase, come detto, si è assistito ad un nuovo massiccio (in relazione ai posti disponibili) afflusso di migranti che hanno sostanzialmente prodotto la nascita di un sistema duale. Da un lato lo SPRAR e dall’altro il così detto “sistema prefettizio”, che ha visto protagonisti a livello territoriale i vari Uffici del Governo che hanno iniziato a reperire posti sui rispettivi ambiti attraverso una serie di bandi pubblici.

Questa modalità ha prodotto un aumento di posti disponibili ma, altrettanto indubitabilmente, la crescita di soggetti interessati ha prodotto una evidente asimmetria negli standard di accoglienza, poiché molti di questi si sono improvvisati in questo campo e questo ha avuto e sta avendo delle ricadute sugli standard di accoglienza tra i vari territori e all’interno degli stessi. Più recentemente, ai sistemi dell’accoglienza diffusa si sta affiancando la creazione delle strutture Hotspot, che vengono ritenuti dalla UE uno strumento essenziale per l’ingresso dei migranti nel sistema ma che allo stesso tempo rischiano di produrre, se non accompagnati da un adeguato apparato di tutele, delle esclusioni preventive di alcune categorie di migranti.

La Call vuole sollecitare contributi di ricercatori che abbiano esaminato, sia a livello locale che con un approccio più sistemico, il funzionamento di questa macchina organizzativa e ne abbiano evidenziato, eventualmente, aspetti peculiari, distorsioni ed opacità.

Vai alla pagina della conferenza
Vai alla pagina della call for presentations
Scarica la call for presentations in formato .pdf
#escapes2016 è su facebook, twitter, storify