RIMANDATA – #escapes2020 – CfP IT

VI Conferenza Escapes – #escapes2020
Il governo della migrazione e dell’asilo
Resistenza e azione in tempi di ambivalenza e incertezze
Università degli studi di Milano, 25 e 26 Giugno 2020

Aggiornamento del 27 aprile 2020 – spostamento della conferenza al 2021

Dopo aver monitorato la situazione, il comitato scientifico ha deciso di cancellare l’edizione 2020 della Conferenza Escapes, intitolata “Il governo della migrazione e dell’asilo: Resistenza e azione in tempi di ambivalenza e incertezze” e di rimandarla al 2021.

Leggete il comunicato del comitato scientifico


La conferenza sarà organizzata nelle seguenti 4 stringhe tematiche, a cui le proposte di paper dovranno fare riferimento.

Stringhe tematiche

1) Comprendere il presente. All’origine di istituti, pratiche e dispositivi

a) Dalla securitizzazione alla criminalizzazione.
b) Collaborazione con “paesi terzi”; politiche del controllo dei confini esterni e
rafforzamento dei controlli dei confini interni all’EU; definizioni istituzionali di paesi
(di origine e di transito) sicuri; riammissioni, rimpatri, deportazioni.
c) Effettività o delegittimazione del diritto d’asilo; dispositivi istituzionali e pratiche
informali di distinzione fra richiedenti asilo e migranti economici; ostacoli e
limitazione del diritto d’asilo; accordi politici di ricollocamento.

2) Resistenze, pratiche e azioni

a) Prospettive su rinnovate solidarietà e azione politica; attivismo; ragioni umanitarie;
volontariato e relazioni di aiuto.
b) Forme di resistenza e lotta condotte da richiedenti asilo e rifugiati (sia a livello sociale
che individuale) per riaffermare i loro progetti migratori e le loro aspirazioni.
c) Discorso pubblico, discorso egemonico; razzismo istituzionale; movimenti delle
vecchie e nuove destre, movimenti anti-migranti; discorso mediatico.
d) Ruolo delle argomentazioni e degli strumenti giuridici nei percorsi politici e
nell’attivismo per i diritti dei migranti; il diritto come strumento di azione politica dal
basso.

3) Guardare alle “zone d’ombra”

a) Il governo della povertà; economie morali; umanitarismo finanziario e data
regulation.
b) Disciplinamento (attraverso i) dei corpi; pratiche formali e informali di inclusione e
contenimento; processi di illegalizzazione.
c) Documentare, analizzare, affrontare forme di violenza nelle migrazioni forzate;
oppressioni intersezionali di sesso, genere, “razza”, cultura, classe.

4) Trovare e fare accoglienza nell’Europa dei sovranismi

a) Rapporto tra sistemi di accoglienza (in Italia e in altri paesi europei) e logiche
securitarie e di controllo; impatto dei quadri normativi e delle riforme;
sperimentazione di sistemi di accoglienza alternativi.
b) Trasformazioni nelle pratiche di accoglienza; ruolo degli enti di tutela e degli
operatori/operatrici tra pressioni, difficoltà e tentativi di innovazione sociale; vissuti e
rielaborazioni personali e collettive nei contesti di accoglienza.
c) Ricadute dell’accoglienza o della mancata accoglienza sui processi di inclusione e
partecipazione dei rifugiati; analisi longitudinali sui percorsi biografici e dei rifugiati
(anche attraverso autoetnografie).

PROPOSTE DI PAPER E DI PANEL

Questa call for paper è rivolta a contributi singoli o lavori in team a carattere teorico, empirico o narrativo. Ricercatori, operatori, professionisti, stakeholders, attivisti, istituzioni, ONG, comunità di migranti e rifugiati, artisti, fotografi e documentaristi che intendono esporre il loro lavoro in forma di contributo scientifico, di narrazione visuale o in altra rappresentazione sono sollecitati a partecipare.

Sono benvenute proposte in italiano o in inglese. La lingua di svolgimento dei singoli panel verrà comunicata in fase di definizione del programma a seconda dei contributi selezionati.
Possono essere proposti paper (massimo 500 parole, corredate di breve CV di 5 righe e affiliazione dei proponenti, oltre che di un indirizzo mail di contatto) o panel (massimo 500 parole di descrizione del panel, corredate di breve CV di 5 righe e affiliazione dei proponenti, oltre che di un indirizzo mail di contatto + proposta di max 4 paper, sempre con descrizione, CV, affiliazione, mail), in ogni caso con indicata la stringa tematica di riferimento.
Il comitato scientifico organizzerà poi le proposte accettate entro diversi panel consecutivi per ogni stringa, riservandosi anche di far confluire alcuni paper nei panel proposti.
Le proposte – in formato word o equivalente – vanno fatte pervenire all’indirizzo migrazioniforzate@unimi.it con oggetto della mail e nome del file “COGNOME_Stringa n. X” entro e non oltre il 30 marzo aprile 2020.

Organizzazione

Comitato scientifico

Carlo Caprioglio, Jean-Pierre Cassarino, Luca Ciabarri, Emanuela Dal Zotto, Francesco Ferri, Elena Fontanari, Lucia Gennari, Letizia Mancini, Chiara Marchetti, Monica Massari, Barbara Pinelli, Martina Tazzioli, Andrea Tomaso Torre.

Website

www.escapes.unimi.it

Contatti

migrazioniforzate@unimi.it

#escapes2020 IT
#escapes2020 ENcall for papers EN
conferenze precedenti

Torna su